06 Luglio 2020
il blog di matteoni

Saluti a...Robert Hunter: l´Africa nell´élite del ciclismo

Categoria generica
scritto da utente sconosciuto il 03-11-2014 12:42
Sport di chiare origini europee, il ciclismo, che ha visto i corridori del vecchio continente dominare incontrastati la scena per decenni. Solamente dagli anni Ottanta cominciano ad affacciarsi sui palcoscenici mondiali l´America - con le prime stelle statunitensi e i primi scalatori sudamericani - e l´Australia, terra di formidabili passisti. Alle soglie del terzo millennio, in piena globalizzazione, è l´Africa che prova ad inserirsi nel ciclismo che conta. E lo fa con Robert Hunter, grande iniziatore nonché punta di diamante di un intero continente da oltre un decennio che all´età di 36 anni ha deciso di dire basta con il ciclismo professionistico.

Nato a Johannesburg nel 1977 e cresciuto nella stessa città in pieno regime d´apartheid, lui, di razza bianca, ha modo di usufruire di tutte le agiatezze che gli si offrono. Si innamora della bicicletta all´età di 10 anni, sulla scia di alcuni amici. A diciassette comincia ad aggiudicarsi le prime gare a livello giovanile ed amatoriale e, un anno dopo, compie il grande salto in Europa, dove si stabilisce definitivamente. Qui tutto è diverso, ma riesce ad integrarsi perfettamente: impara sette lingue - tra cui l´italiano - e dedica anima e corpo al ciclismo, stimolato dalla sua "voglia matta di sfondare". Sprinter puro, corre da stagista con la Mapei, nella quale militano, tra gli altri, Franco Ballerini ed Oscar Camenzind, suoi idoli e coloro dai quali, per sua stessa ammissione, ha maggiormente appreso i segreti della bicicletta. Diventa professionista a ventidue anni con la maglia della Lampre - Daikin, cominciando una lunga carriera che si concluderà quindici anni dopo.

LE GIOIE
Il suo primo impatto con il professionismo è eccellente: con la formazione italiana vince subito la prima tappa della Vuelta a España, indossando di conseguenza la maglia di leader. È il primo africano a riuscirci. Conclude la gara a tappe iberica piazzandosi altre volte in top ten e chiudendo al secondo posto nella classifica a punti. Il feeling con la corsa spagnola prosegue due anni dopo: con la maglia di campione nazionale a cronometro vince ad Albacete la diciassettesima frazione. Passato di nuovo alla Mapei nel 2002, ripaga subito la fiducia di patron Squinzi vincendo tre tappe al Tour de Langkawi in Malesia e una al Giro di Polonia. Il 2004, in forza alla Rabobank, è l´anno più proficuo: nove successi - tra cui classifica generale al Tour of Qatar e due tappe al Giro di Svizzera - seguiti da altri sette nei due anni successivi alla Phonak. Oramai la consacrazione sta per arrivare. Colui che è di fatto un europeo di adozione ha solo un obiettivo: provare a centrare una vittoria al Tour de France. È il 2007: con la divisa della Barloworld, conquista sette vittorie. L´ultima, il sogno di una vita. È l´undicesima tappa della Grande Boucle, da Marsiglia a Montpellier. Hunter piazza la zampata vincente lasciandosi dietro, nell´ordine, Fabian Cancellara, Murilo Fischer, Filippo Pozzato e Alessandro Ballan. È il primo corridore africano a vincere una tappa nella più importante manifestazione ciclistica al mondo e con lui è tutto un continente a far festa. Dopo l´apice raggiunto, inevitabile un lieve, ma inesorabile calo. La sua squadra, la Barloworld - nella quale è cresciuto un altro africano di nascita, Chris Froome - non fa parte del nuovo ProTour e di conseguenza la mancanza di inviti nelle corse di primo piano non permette grande visibilità ai suoi atleti. Dopo aver ottenuto quattro vittorie nel 2008 e tre nel 2009, la Barloworld chiude ed egli cambia casacca, passando alla Garmin, a cui segue un anno alla RadioShack ed infine di nuovo alla Garmin, sua ultima formazione. L´ultima sua vittoria non ha di per sé un gran valore - la classifica generale allo Mzansi Tour - ma è ottenuta nel suo Sudafrica, davanti alla gente che lo ha visto crescere e diventare un corridore d´élite nel panorama mondiale. È anche grazie a lui che oggi possiamo ammirare i vari Natnaen Bahrane, Daniel Tekhlaimanot o Louis Meintjes, saliti in bici guardando Hunter, con la voglia e la speranza di stupire il mondo intero. Ed è grazie a lui che la globalizzazione nel ciclismo è definitivamente compiuta, con l´ingresso dell´Africa.

I DOLORI
La carriera di Robert Hunter non ha attraversato momenti davvero bui e la sua regolarità nel corso degli anni gli ha permesso di rimanere competitivo per oltre un decennio. È entrato nella storia del continente africano per essere stato il primo a vincere una tappa alla Grande Boucle, oltre ad aver colto un successo in un grande giro al suo primo vero anno da pro´. Ciò che manca, nel suo palmares, è una vittoria al Giro d´Italia: il secondo posto conquistato a Chiavenna nella settima frazione del Giro 2009 brucia ancora nella sua mente, così come la seconda piazza nella cronosquadre nell´edizione 2011, quando la sua squadra, la RadioShack, è battuta dalla BMC. E nelle occasioni perse inseriamo, infine, il secondo gradino del podio nella classifica a punti al Tour de France 2007, alle spalle di Tom Boonen.

Ma ciò che è passato è passato e, come lui stesso ha dichiarato nel messaggio di annuncio del ritiro, è giunta l´ora di "voltare pagina" e "guardare avanti", senza avere alcun rimpianto.
Johnc702 29-09-2016
Cheap goods
A person essentially help to make seriously posts I would state. This is the first time I frequented your web page and thus far? I surprised with the research you made to create this particular publish extraordinary. Fantastic job! addckdadgdee
Pharma295 30-09-2016
cialis online pharmacy
Hello!
Pharme380 01-10-2016
online pharmacy cialis
Hello!
Pharmk787 02-10-2016
cialis online pharmacy
Hello!
Pharmc644 04-10-2016
cialis online pharmacy
Hello!
Pharmf868 05-10-2016
cialis online pharmacy
Hello!
Pharmg67 06-10-2016
online pharmacy cialis
Hello!
Pharme535 07-10-2016
online pharmacy cialis
Hello!



Informativa Privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.gs-ciclimatteoni.it e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione al area privata) è necessario effettuare la registrazione al sito www.gs-ciclimatteoni.it. Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti, stabilire classifiche e altro legato alla nostra attività sportiva.


DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail al nostro indirizzio info@gs-ciclimatteoni.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server Italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è
GS Ciclimatteoni Bianchi
Via Marecchiese 359, 47822 S. Ermete (RN)
tel/fax: +39 0541750293
mail: ciclimatteoni@gmail.com
Responsabile privacy: Morena Matteoni
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio


uscite / eventi

[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

foto gallery

Giro dello Stelvio

2015
[]
Le foto della nostra gita allo STELVIO.
Che giornata ragazzi

nostri sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account